Hoepli

Dizionario Italiano

Dizionario online tratto da:

Grande Dizionario Italiano
di GABRIELLI ALDO
Dizionario della Lingua Italiana

Editore: HOEPLI


Cerca il Significato


 La parola che hai cercato ha 17 significati.
cosa
[cò-sa]
s.f.
1 Termine generico per indicare nel modo più indeterminato aspetto o parte della realtà materiale o immaginaria, concreta o astratta; designa in genere una realtà inanimata, contrapposta a “persona”: nome comune di cosa; è vietato il trasporto di cose o persone oltre al conducente; cosa concreta; cosa astratta; cosa visibile, corporea, incorporea, spirituale; due cose belle ha il mondo: amore e morte Leopardi
Avere qualche cosa contro qualcuno, portargli rancore
Contare, valere qualche cosa, avere importanza
Credersi qualche cosa, una gran cosa, chissà che cosa, darsi importanza
Essere nell'ordine delle cose, accadere secondo il naturale svolgersi dei fatti
Essere tutt'altra cosa, essere completamente diverso, non avere alcun rapporto
Fra le altre cose, oltre al resto
Non è cosa, non è più cosa, non ha senso, non ha più senso
La cosa pubblica, lo Stato
Per prima cosa, prima di tutto
Sopra ogni cosa, soprattutto
lett. La somma delle cose, l'autorità dello Stato
2 Unito a un aggettivo, assume lo stesso sign. del nome astratto corrispondente: è una c. difficile trovarlo
Bella cosa!, espressione di soddisfazione, piacere
Brutta cosa, disgrazia
Una cosa giusta, né troppo né poco, quanto basta
Una cosa nuova, una novità
Cose pazze, pazzie, follie
Non è una gran cosa, non è molto
3 Unito a un aggettivo spec. indefinito, può sostituire il pron. neutro: qualche c.; questa, quella c.
| Altra cosa, altro
| La stessa cosa, lo stesso
| Nessuna cosa, niente, nulla
| Ogni cosa, qualunque cosa, qualsiasi cosa, tutto
| Questa, quella cosa, questo, quello
| Poca, piccola cosa, poco
| Per la qual cosa, perciò
4 In alcuni costrutti pleonastici, per dare maggiore evidenza all'enunciato che segue: senti una c.: verresti in gita con noi?; fate una c.: ditegli che siamo tutti occupati; dimmi una c.: il permesso di uscire chi te lo ha dato?
5 In frasi interrogative dirette o indirette e in frasi esclamative come rafforzativo, preceduto o meno da “che”: che c. fai?; che c. dici mai!; cos'hai?
Cosa diavolo stai facendo!
Dio sa cosa, per indicare incapacità a capire, a spiegarsi ciò che avviene, o ciò che altri dice o pensa
6 Oggetto, spec. di cui non si ricorda il nome, o che non si vuole specificare: ogni c. al suo posto; le buone cose di pessimo gusto Gozzano; non peste proprio, ma una c. alla quale non si sa trovare un altro nome Manzoni; sai, quella c. non sono riuscito ad averla
‖ Materia, sostanza: una c. bianca che sembra sale
‖ Ciò che si mangia o si beve: vuoi una c. da bere?
al pl. Oggetti vari, spec. di uso personale: sono geloso delle mie cose; metti via le tue cose
| Averi, sostanze: dispone di molte cose
| eufem., pop. Le proprie cose, le mestruazioni
7 Avvenimento, fatto, circostanza: sono cose dell'altro mondo; come vanno le cose nel vostro paese?; succedono cose inverosimili da un po' di tempo; una c. da nulla; cose da matti, da pazzi
‖ Azione, opera: a egregie cose il forte animo accendono / l'urne de' forti Foscolo; non è c. da te avere simili reazioni
‖ Situazione: le cose si mettono bene; per necessità di cose
A cose fatte, quando la situazione è risolta
Buone cose!, tanti auguri!
Cose grosse, avvenimenti gravi
Cose che capitano, che succedono, esclamazione per esprimere rassegnazione nei confronti di un avvenimento negativo, di un insuccesso, di un'azione mal riuscita
Di cosa in cosa, via via
Fare le cose in grande, in grande stile, non badare a spese, impiegare tutto il denaro e lo sforzo necessario
8 Problema, affare, lavoro: interessarsi alle cose della politica; ho ancora molte cose da sbrigare; non è c. che ti riguardi; la c. non è di mia competenza
Aggiustare le cose, porre rimedio a una situazione difficile
È cosa fatta, è un problema risolto, un lavoro concluso e sim.
Mandare, tirare le cose in lungo, per le lunghe, protrarre, differire deliberatamente
9 Parola, discorso, affermazione, dichiarazione: io non ho mai né scritta né pronunziata tal c. Galilei; ti dire una c. che ti stupirà; non fa che ripetere sempre le stesse cose
fig. Dire



Hoepli.it



Copyright © 2001-2015 - HOEPLI S.p.A.
È fatto esplicito divieto di riprodurre anche parzialmente i contenuti del Servizio, in qualsiasi forma, senza il preventivo consenso scritto della Hoepli SpA.
È possibile tuttavia riprodurre la definizione di un lemma all'interno di un altro testo quando questa inclusione è strumentale a documentare quanto sostenuto o per spiegare il significato di un singolo termine o di una regola grammaticale.
In tal caso è obbligatorio citare la fonte: Grande Dizionario Italiano Hoepli e quindi l'indirizzo internet dizionari.hoepli.it e, se il mezzo lo consente, pubblicare il link diretto alla pagina dello specifico lemma oppure alla pagina principale del sito web http://dizionari.hoepli.it
La libreria italiana online Booxshop.it
HOEPLI S.p.A.,Sede Legale Via U. Hoepli 5, 20121 Milano - Italy
Tel. +39 02864871 - fax +39 028052886 - info@hoepli.it - P.IVA 00722360153 - Tutti i diritti riservati
Iscrizione registro imprese: 00722360153 del registro delle imprese di Milano Capitale sociale in euro:
Deliberato: 4.000.000,00 Sottoscritto: 4.000.000,00 Versato: 4.000.000,00

Utilizziamo i cookie di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la navigazione, per fornire servizi e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

X